SAVONA

Savona, un capoluogo di provincia della Liguria nell’Italia settentrionale, ospiterà il Campo per la Gioventù “delle Alpi e del Mare”.

La città è affacciata sul Mar Ligure. Il suo porto è uno dei maggiori d’Italia, grazie anche all’intensa attività turistica facilitata dalla nuovo terminal crociere, chiamato Palacrociere.

Savona ha ancora tracce dell’epoca medievale e barocca nella vecchia zona portuale; dello stile del XIX sec. Con i suoi lunghi, dritti portici ed eleganti piazze simil-Piemontesi; e tracce di movimento moderno lungo le rive del Torrente Letimbro.

Savona ha mantenuto un alto profilo storico grazie ai suoi famosi cittadini: il Papa Sisto IV, che viene ricordato per la Cappella Sistina in Roma e a Savona; il Papa Giulio II, fondatore delle Guardie Svizzere; Sandro Pertini, che fu il settimo Presidente della Repubblica Italiana.

Da un punto di vista turistico e culturale, Savona offre interessanti musei, gallerie, siti archeologici e il Santuario della Misericordia, uno dei più importanti Santuari Mariani.

Oltre a ciò, Savona ha il complesso monumentale del Priamar, una fortezza del XVI sec. costruita come presidio militare dalla Repubblica di Genova dopo che ebbero distrutto il centro della città. Situata tra il mare e la città vecchia, la fortezza ha varie entrate anche se la principale è rivolta verso la città. Dai bastioni del Priamar è possibile vedere tutto il Mar Ligure, l’intera città di Savona e la costa ligure fino alla Toscana.

La struttura del Priamar è molto vasta. La parte più importante è il “Maschio”, con la piazza d’armi e i palazzi principali, ma molto sviluppata ed articolata è anche la doppia cinta muraria con le sue cortine e baluardi che racchiudono la cittadella del Priamar. Indubbiamente, non mancano gli angoli ricchi di storia e di suggestione che si animano con le molteplici iniziative e manifestazioni organizzate in tutto il periodo estivo.

Il centro storico medievale è chiaramente ligure nella sua struttura, completo di caruggi e case con torri. I suoi palazzi hanno una grande importanza storica, non solo per la loro architettura ma anche per l’Archivio di Stato, dove trovano posto i primi documenti in lingua ligure.

Il cuore della Savona del XIX sec. risiede nei portici di Via Paleocapa, con i suoi palazzi riccamente decorati con motivi Art Nuevo, e in Piazza Diaz, dominato dal Teatro Chiabrera, così chiamato in memoria del grande poeta savonese, uno dei grandi esponenti della letteraura del XVII sec.

Verso il mare, alla fine di Via Paleocapa, si erge la piccola ma imponente torre Leon Pancaldo, l’ultima traccia rimasta della mura del XIV sec; il suo nome è dovuto a un marinaio savonese che accompagnò Magellano nel suo viaggio. Sul lato opposto si trova il moderno terminal crociere, che riflette la vocazione del XXI sec. di Savona per il mare e il turismo, simbolo di benvenuto amichevole verso tutti i visitatori.

IL CENTRO DI SAVONA

Il nostro tour è centrato nel quadrato formato da Via Paleocapa, Corso Italia, Corso Mazzini e la vecchia zona portuale. Partendo dalle torri medievali erette sopra la parte più antica del porto, le torri Corsi e Guarneri datate intorno al XII sec., incontriamo la torre del Brandale o torre campanaria (il Brandale era il punto da dove sventolava la bandiera del Comune). La sua enorme campana si trova ora nella Campanassa.

Poi, Palazzo degli Anziani, che fu uno dei luoghi del podestà o del magistrato: qui inizia Via Pia, la più antica via commerciale della vecchia Savona. La strada ha tuttora un’importante ruolo commerciale. La costruzione principale è il Palazzo Della Rovere, edificato nel XV sec.

Esistono molti palazzi e torri in rovina nella vicina area. Via Pia conduce ai portici di Via Paleocapa, ma si può anche fare una deviazione da Via Aonzo verso Piazzetta del Vescovado e il Palazzo Vescovile (XVIII sec.), non senza menzionare la piazza della Cattedrale alle spalle di Palazzo Della Rovere.

Il Duomo o Cattedrale di Santa Maria Assunta fu costruita sul finire del XVI sec. Per rimpiazzare il precedente demolito a seguito dell’erezione della fortezza del Priamar.

LA CAPPELLA SISTINA IN SAVONA

Fu Francesco Della Rovere, Papa Sisto IV dal 1471 al 1484, che commissionò la cappella e la sua illustre omonima nei Palazzi Papali in Vaticano.

La Cappella Sistina di Savona è situata vicino alla cattedrale. Fu costruita tra il 1481 e il 1483 come un mausoleo per i genitori del Papa. A metà del XVIII secolo fu trasformata il un piccolo gioiello rococo, decorata con stucchi a motivi floreali e abbellita da varie pitture; un coro e un organo del XVII sec. Furono costruiti nel 1483. Senza dubbio è uno dei maggiori tesori artistici della regione.